Una settimana di formazione a Nola…

22447285_10210628784536672_2045434453_n

Per una settimana io e la mia collega Oksana siamo andate alla settimana di formazione a Nola (NA) organizzata per i volontari europei che hanno i loro progetti in Italia. Questa opportunità è stata molto importante per noi perché ci ha permesso di conoscere molte persone nuove con le qualle abbiamo fatto una esperenza di lavoro di gruppo.

Quando abbiamo conosciuto gli altri volontari e quando abbiamo saputo che alcuni abitavano vicino a noi, siamo rimasti felicissimi. Subito dal primo giorno abbiamo scoperto tanto, scoperto persone, modi di imparare, far conoscere me stesse, e di esprimere nuovi sentimenti.  Abbiamo anche aprezzato la cucina e una cultura un po’ diversa dalla nostra.

Mi sono trovata molto bene… perché ho imparato cosa significa fare una esperenza all’stereo con molte persone che non dimenticherò mai e che hanno dato un significato a questa esperenza.

Ho avuto l’opportunità di conoscere meglio me stessa, di conoscere altre culture, di capire che tutte le culture sono valide in queste mondo e di aprire il mio cuore a tutti, cosa che per me prima era quasi impossibile.

Non vorrei dimenticare i due coordinatori del training, Guido e Alessandro, perché sono stati bravissimi tutta la settimana. Grazie a loro abbiamo costruito un gruppo molto affiatato dove la parola di ognuno era importante, e soprattutto dove il rispetto e l’interculturalità erano i protagonisti.

È stata una esperenza talmente piena e rica che faccio fatiga ad esprimere a parole quello mi ha lasciato. Abbiamo fatto attività energizer, team-building, giochi (sempre imparando qualcosa), e ci hanno spiegato cosa significa essere volontario e cosa dovremmo fare per sviluppare il nostro progetto sve, sia lavorativo che personale.

Secondo me una settimana non basta per tutte le cose che una gruppo di 32 persone possono condividere o imparare tra di loro. Mi hanno insegnato a non avere paura di confrontarmi con altre linguee e altre culture, e nonstante questo, a non dimenticare le mie origini. L’empatia e la fiduzia condivisa con gli altri mi hanno aiutato a credere di più in me stessa.

Dopo questa esperienza sono ancora più convinta del progetto che sto sviluppando e continuerò a perseguirlo con dedicione e passione.

 

GRAZIE A TUTTI PER QUESTA FANTASTICA SETTIMANA CHE NON DOMENTICHERÒ MAI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *