TdG presente all’ Innovation Village 2017, la fiera-convegno 4.0 sull’innovazione e l’industria, che si è svolta il 6 e 7 aprile (dalle 9 alle 18, ingresso libero) alla Mostra d’Oltremare di Napoli. La manifestazione ha puntato a stabilire circuiti di Open Innovation e proporre l’opportunità di confronto tra istituzioni e imprese. Due giorni di immersione nell’innovazione e nei nuovi scenari dell’industria moderna, spaziando tra diversi settori: manifattura digitale, agrifood, edilizia, tecnologie per la salute.

Le idee che sono state  presentate nel corso di Innovation Village 2017 consistono nelle innovazioni tecnologiche per la produzione di energia ricavata da fonti alternative; partendo dal mare fino ad arrivare alle bioplastiche spray da usare nell’ agricoltura.

Lo scopo di Innovation Village 2017, sono spiegate da Massimo Bracale, di Knowledge for Business; che ha  organizzato l’evento, queste le sue parole: “Presenteremo le opportunità concrete per le imprese e un gran numero di innovazioni. Alla fiera saranno presenti circa 80 imprese ed enti di diverse tipologie e settori”.  

 Il programma vasto comprende oltre 50 eventi tra incontri, workshop, tavoli di lavoro e un percorso espositivo di 2800 mq dove gli innovatori presentano nuovi progetti e tecnologie. La manifestazione è stata organizzata da:” Knowledge for Business”, società specializzata nei settori della diffusione e del trasferimento delle innovazioni, con il supporto della Regione Campania, co-organizzata con Sviluppo Campania e Enea nodo Enterprise Europe Network, in collaborazione con numerosi dipartimenti dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, partner commerciale Medaarch Srl Stp.
Il format dell’evento è stato basato su una piattaforma di matching che presenterà l’offerta di tecnologie di partner ed espositori e consentirà a PMI, nuove start up, ma anche giovani e professionisti di prenotare incontri, one-to-one, per discutere delle innovazioni e delle tecnologie proposte.

Innovation Village 2017 ha dato grande spazio alle startup: tramite la “Call per gli Innovatori”, sono stati selezionati 15 innovatori (10 provenienti dalla Campania e 5 da altre Regioni italiane) che hanno partecipato alla manifestazione presentandosi in sessioni con investitori e venture capitalist. Di particolare rilievo i numeri e la qualità dei partecipanti alla call: 47 proposte pervenute, delle quali 31 della Campania e 16 da altre Regioni italiane( 5 dalle altre Regioni meridionali, 4 dalla Toscana, 3 dal Lazio e le altre dalle regioni del Nord Italia).
Valeria Fascione, Assessore Innovazione, Start Up e Internazionalizzazione della Regione Campania; ha affermato: “Crediamo che Innovation Village sia il luogo dove il mondo dell’innovazione possa ritrovarsi e confrontarsi. Le sfide sono molteplici, vogliamo trovare le giuste strategie per trasformare tutte le belle idee presenti sul territorio in realtà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *