Il primo contatto come voluntaria europea TdG

d26f2d3a8ff5583681ac68eec63fdc44_XL

La mia esperienza come volontaria europea è iniziata un giorno di agosto in cui due donne italiane molto belle e simpatiche hanno deciso che sono la persona indicata  per iniziare questa avventura.
In un primo momento, non lo negherò, non ero sicura di niente, nemmeno se fosse vero quello che sembrava un sogno, di tornare alla mia amata Italia …
Ma sì, mercoledì 6 settembre, dopo aver salutato in Spagna, sono arrivata a Napoli. La città del caos … o piuttosto dicono, perché per me è una città speciale dove la vita è respirata, insomma, perfetta.
Non avevo dubbi che  la vorrei, ma dopo una settimana, non ho dubbi che non vorrò mai andare via.

 

– L’area di Torre del Greco.
La mia associazione ospitante si trova esattamente in Torre del Greco, a 20 minuti da Napoli, ma con la stessa cultura e spirito che la città del caos.
Per quanto riguarda la casa non potrei aspettarmi niente di meglio. E cosa dire di Giusy, Anna, Gennaio, Patrizia … Mi hanno accolto come una in più nella famiglia, sono molto attenti e non mi manca mai nulla, cosa che è apprezzato molto sopratutto perché sempre è un po dificile al inizio arrivare in un altro paese e imbarcarsi in qualcosa di simile.
Torre del Greco è una città graziosa e dove avete tutto il necessario. Naturalmente è marina, ed è situata ai piedi del Vesuvio a metà strada tra Napoli e Pompei.
Non è la città più bella del mondo, ma per me ha qualcosa di speciale. Sono sicura che ogni giorno troverò più angoli e luoghi che mi faranno stare benissimo qui.

 

 

 

 

 

 

 

 

– Il mio fine settimana a Napoli.
A partire dal punto in cui Napoli è la città delle migliori pizze del mondo, devo anche dire che è una città piena di vita, in cui puoi imparare tutto e godere delle sue strade antiche … niente di annoiato.
La verità che dopo essere stata lì ho tutte e nessuna delle parole che ho bisogno per descriverla.
A poco a poco ho scoperto alcuni dei luoghi più belli di Napoli come San Martino, Castel Sant Elmo, Castel dell’Ovo, Vomero, Galeria Umberto I, Via Toledo, Piazza del Plebiscito, altari a Maradona in strada, chiese che sembrano insignificanti all’esterno, ma all’interno nascondono vere sorprese… in breve, una città che ti sorprende ogni giorno.
Napoli è diversa, ma Napoli è única.

 

 

– L’attività come volontaria.

Ancora nell’organizzazione ci stiamo adattando.
Ci sono molti progetti che ci aspettano durante l’anno, ma sono sicura che saranno pieni di sorprese e cose buone.
Al momento stiamo preparando un progetto che si svolgerà a ottobre e in cui saranno presenti volontari provenienti da paesi diversi come Francia, Russia, Moldavia e Egitto.
Da quanto ho visto finora, l’idea di promuovere l’interculturalità, il rispetto e la tolleranza tra i paesi è molto presente tra i valori dell’organizzazione.

Mi piace molto il modo di lavorare e i valori fondamentali che fanno ogni progetto andare avanti.
Inoltre, dal momento che abbiamo cominciato a lavorare, le nostre preoccupazioni e il nostro benessere sono state date molta importanza. Ogni mattina svolgiamo attività per liberare energie e creare un ambiente di lavoro attivo e sano, dando importanza allo sport.
Una delle attività che mi è piaciuta finora è stata quella di andare a prendere alcuni degli angoli che avremmo evidenziato più della nostra nuova città ospitante. E vorrei condividere alcuni di loro in cui potrai vedere alcune delle cose meravigliose di questo sito e dei suoi dintorni …

Questo mese, essendo il primo, è stato adattativo e con molte modifiche contemporaneamente…
Nel mio prossimo articolo potrò raccontare molto di più sulle attività che sviluppiamo come volontari e dai siti che visiterò.
A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *